Perche’ Acquistiamo Furgoni usati

ACQUISTIAMO FURGONI USATI DI QUALSIASI MARCA TIPO E MOTORIZZAZIONE 2005 / 2014

compriamo furgoni usati pagamento immediato contanti

Acquistiamo furgoni usati prevalentemente degli anni 2005 al 2014 perché li esportiamo in vari paesi della Comunità Europea ed anche in alcuni paesi Extracee, le leggi in questi paesi autorizzano l’importazione di veicoli usati solo se sono come minimo dell’anno di prima immatricolazione 2005 in avanti. Per questo ci risulta difficile gestire l’acquisto di furgoni più vecchi dell’anno 2005 se sono destinati a essere reimmatricolati nei paesi dove li esportiamo.

Dopo l’acquisto da parte nostra per esportarli si deve presentare una pratica a un qualsiasi Ufficio P.R.A in (Italia) dove viene richiesto la cancellazione di quel veicolo e della sua targa dalla circolazione in Italia per definitiva esportazione in un Paese U.E, per essere eseguita gli Ufficio (P.R.A ) richiede la restituzione delle targhe italiane, unitamente al libretto e certificato del veicolo in originale, la pratica viene espletata ( con spese a carico della nostra ditta) al termine della pratica viene rilasciato un nuovo certificato di proprietà da dove risulta che quel veicolo e relativa targa sono stati cancellati dalla circolazione in Italia per definitiva esportazione, da li in poi il vecchio proprietario o intestatario del furgone non ha più nulla a che vedere con quel veicolo, e con quella targa, e quel furgone può solo essere esportato.

Copia di questa procedura viene consegnata al venditore del furgone unitamente alla copia dell’atto di vendita o fattura, più copia della presa in carico della ditta che acquista, che servono allo stesso per scaricare fiscalmente il furgone dalla sua contabilità se titolare di P.Iva, o per archivio personale se furgone è venduto da privato.

Perciò noi quando ritiriamo un furgone per poterlo radiare dalla circolazione che sia un furgone o altro veicolo occorrono necessariamente questi documenti sotto elencati:

  1. Targhe anteriore e posteriore, se ne manca anche solo una occorre una denuncia di smarrimento della stessa targa presso Stazione dei Carabinieri o Questura

  2. Libretto di circolazione del veicolo e certificato di proprietà (C.D.P.) in originale

  3. Fotocopia chiara della carta di identità del proprietario del veicolo in corso di validità

  4. Se Furgone intestato a una ditta o titolare di Partita Iva, occorre anche una copia della

visura camerale della ditta e fotocopia del documento dell’Amministratore della Ditta

Nei casi di vendita normale (non di veicolo da radiare) al momento dell’acquisto ci si reca subito presso una Delegazione Aci, o Agenzia Pratiche auto di fiducia del venditore e si esegue un normale passaggio di proprietà, ed occorrono sempre gli stessi documenti come indicato sopra, (escluse le targhe, che non vanno prodotte e restano sul furgone) nonché per firmare l’atto di vendita che occorre per il passaggio serve la presenza del venditore o Amministratore della ditta intestataria del veicolo.

Perché valutiamo anche l’acquisto di furgoni anche più vecchi dell’anno 2005, se risultano di marca o allestiti in modo interessante per noi li acquistiamo ugualmente per destinarli all’uso smaltimento /ricambi, cioè sempre con esecuzione di pratica di Radiazione per esportazione, ma una volta arrivato a destinazione estera il veicolo verrà usato solo come veicolo da smontare che genererà ricambi usati.

Perché acquistiamo furgoni incidentati o rotti che non sono anche più economicamente vantaggiosi da riparare, perché li destiniamo allo stesso uso indicato come sopra, per ricavarne ricambi usati! sempre eseguendoci una pratica di radiazione al P.R.A in questi casi se i furgoni sono intestati a Proprietario titolare di P.Iva diventa vantaggioso per lo stesso la pratica di fatturazione di scarico dalla contabilità del veicolo della ditta dato che si devono fatturare poche centinaia di Euro considerando che la fatturazione va a riferirsi a veicolo non funzionante di scarso valore da destinare alla radiazione, in questi casi disponiamo di nostri mezzi attrezzati per il ritiro, e la gestione di deposito.

Perché acquistiamo furgoni veicoli tutti in Fermo Amministrativo? o in preavviso di Fermo Amministrativo ? o gravame di ipoteca dopo avere instaurato una trattativa economica con il proprietario (che è ovviamente un po riduttiva riferita al reale valore del veicolo) viene compilato una pratica documentale a norma di Legge da presentare negli Uffici preposti, (procedure che vengono spiegate in altra pagina del sito) ma sempre pratiche che restano nei termini di Legge questi veicoli vengono poi solo usati per ricavarne ricambi, anche se sono molto recenti, di costruzione e in relazione a questo fattore vengono pagati più o meno al momento del ritiro.

Va premesso che se sul veicolo vi è un gravame “accettabile” in relazione al valore del veicolo si cerca di instaurare un pagamento con l’Ente che ha in Gestione il Credito per liberare il veicolo e renderlo normalmente vendibile ma a queste situazioni cartacee ci pensiamo tutto noi, per voi ce solo la perdita di tempo per compilare i documenti di cessione e di autorizzazione alla radiazione o di ritiro e incassare immediatamente il dovuto che si è pattuito.